Dichiarazione dell’anatema sui papi Giovanni XXIII e Paolo VI / Dichiarazione del Concilio Vaticano II eretico e invalido (+ video)

Data:   2016-04-30
Autore:   PCB

 

Dichiarazione dell’anatema sui papi Giovanni XXIII e Paolo VI

Dichiarazione del Concilio Vaticano II eretico e invalido


Durante il funerale di papa Giovanni XXIII un vescovo ha detto: “Ora, la Chiesa ha due antipapi con il nome Giovanni XXIII”. Questo cosiddetto canonizzato l’arcieretico Giovanni XXIII ha dato la direzione eretica al Concilio con slogan “aggiornamento”, cioè il conformarsi al mondo. Ma questo è il tradimento del Vangelo di Cristo ed espulsione dello Spirito Santo dalla Chiesa! Oggi, dopo 50 anni, stiamo raccogliendo i frutti disastrosi di questo aggiornamento. Il Concilio non si occupava di risolvere la questione attuale – sradicamento delle eresie del modernismo, le quali ha condannato nell’enciclica dogmatica il papa san Pio X. Al contrario, il papa dell’aggiornamento Giovanni XXIII ha dato pieno potere ai teologi eretici – falsi profeti durante pseudo concilio. Nella sua enciclica “Pacem in Terris” con le frasi dei diritti dell’uomo lui di fatto ha aperto la porta a distruttiva e criminale ideologia del genere. Oggi la promuove anche l’ONU con le frasi sui diritti dell’uomo.

 

 

Dopo la sua morte in stesso spirito eretico continuava Paolo VI. Lui ha approvato documenti conciliari eretici “Sulla libertà di coscienza” e “Nostra Aetate”. Ambedue papi hanno piena responsabilità dell’inizio del processo di suicidio interiore della Chiesa. Questo crimine è stato ufficialmente approvato con i documenti di questo Concilio. Pseudo papa Francesco attraverso la promozione dell’islamizzazione e il gesto di bacio dei piedi agli transessuali questo processo sta terminando.

 

I due papi del Concilio incorrono in anatema di Dio secondo Galati 1, 8-9. Questo anatema grava su di loro anche in conformità con la bolla dogmatica di Paolo IV “Cum Ex Apostolatus Officio”. La bolla stabilisce che il papa che è caduto in eresia, è scomunicato dalla Chiesa, e tutti documenti approvati da lui non sono validi! Secondo questa bolla il Concilio Vaticano II insieme con suoi documenti è invalido! Questo Concilio è invalido anche a causa delle eresie che contiene e frutti velenosi che ha portato.

 

Secondo il VI Concilio ecumenico di Costantinopoli per la predicazione delle eresie è stato postumamente scomunicato dalla Chiesa il papa Onorio I e insieme con lui i quattro patriarchi orientali. Questa punizione è stata stabilita anche nel canone 15 del Sinodo particolare Costantinopolitano.

 

Le eresie predicate e promosse ostinatamente sono il peccato contro lo Spirito Santo. Il frutto del Concilio Vaticano II è la fine di dottrina ortodossa e di leggi morali date da Dio! Questa è la fine di missione ortodossa, perché i pagani, secondo questo Concilio, non devono più convertirsi a Cristo. La missione è stata sostituita dal dialogo interreligioso che ha aperto la porta a falsa missione del buddismo, induismo ed islam dentro la Chiesa. Questa nuova dottrina eretica e questo nuovo spirito di paneresia vengono promossi senza compromessi in tutte le facoltà teologiche. Tutti i vescovi, sacerdoti e religiosi devono accoglierlo sotto il pretesto di falsa obbedienza. Si tratta in effetti dell’apostasia di massa, del tradimento del Vangelo di Cristo ed espulsione dello Spirito di Verità! Con questo hanno sputato nel volto del Salvatore crocifisso! Questa è derisione di milioni di martiri i quali hanno versato loro sangue per Cristo e per il Suo Vangelo! Questo è il frutto del Concilio Vaticano II e dei loro padri arcieretici – i papi Giovanni XXIII e Paolo VI. La risoluzione di questa crisi non è dialogo! Questo dialogo ha già fatto Eva con il diavolo nel paradiso. Unica uscita è solamente il pentimento autentico. Il primo passo di esso è la proclamazione dell’anatema  sui papi eretici e dichiarazione dell’invalidità di pseudo Concilio.

 

Il Patriarcato Cattolico Bizantino nel Nome del Dio Uno e Trino – Padre, Figlio e Spirito Santo, nell’autorità apostolica e profetica, con questo dichiara l’anatema sui papi eretici Giovanni XXIII e Paolo VI. Lo Spirito Santo per mezzo della Parola di Dio ha stabilito: “Se qualcuno vi predica un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia maledetto!” (Gal. 1, 8-9). Questi due papi eretici sono scomunicati postumamente dalla Chiesa Cattolica.

 

Il Patriarcato Cattolico Bizantino nel Nome del Dio Uno e Trino – Padre, Figlio e Spirito Santo, nell’autorità apostolica e profetica con questo dichiara, che il Concilio Vaticano II, promosso dai papi eretici ed apostati, è eretico e, quindi, invalido.


+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino


+ Metodio, OSBMr                       + Timoteo, OSBMr
Vescovo- segretario                       Vescovo- segretario



Il 1 maggio 2016


Le copie:

- ai rappresentanti ecclesiali della Chiesa Cattolica e della Chiesa Ortodossa

- ai rappresentanti dei governi di America, Europa, Asia, Africa, Australia

- ai mass media.


Scaricare: Dichiarazione dell’anatema sui papi Giovanni XXIII e Paolo VI / Dichiarazione del Concilio Vaticano II eretico e invalido (1/5/2016)