Italiano > Attuale > Article

A proposito della dichiarazione dei vescovi di Kazakistan

Data:   2018-01-11
Autore:   PCB

 

A proposito della dichiarazione dei vescovi di Kazakistan

 

Il 31 dicembre 2017, l’arcivescovo Tomasz Peta, il vescovo ausiliare Athanasius Schneider e l’arcivescovo emerito Jan Pawel Lenga hanno pubblicato una dichiarazione in risposta all’approvazione da parte di Francesco delle linee guida pastorali emesse dai vescovi di Buenos Aires che degradano il Sacramento dell’Eucaristia e il Sacramento del Matrimonio.

 

La dichiarazione dei vescovi del Kazakistan e la dichiarazione di quattro cardinali contro l’esortazione Amoris Laetitia, a cui si è opposta anche una serie di firmatari della «Correzione», sono un appello a Francesco per correggere le sue dichiarazioni con le quali lui mina i dogmi della Chiesa Cattolica.

 

La bolla dogmatica di Paolo IV protegge il papato contro gli abusi. Se un Papa ha commesso eresia, viene scomunicato dalla Chiesa secondo la bolla dogmatica Cum Ex Apostolatus Officio e secondo la Sacra Scrittura (Galati 1, 8-9).

 

Qui abbiamo una questione essenziale, di fronte alla quale si trova ogni vescovo e sacerdote: Francesco è un papa valido o no?

 

A motivo dell’unità con le eresie, Francesco si è scomunicato dal Corpo mistico di Cristo, cioè la Chiesa; l’ufficio papale occupa illegittimamente e, secondo la bolla dogmatica, tutte le sue azioni sono invalide! Ogni vescovo ed ogni sacerdote è obbligato in coscienza a rompere l’unità interna ed esterna con il papa eretico e non ricordare più il suo nome durante la Santa Messa. In tal modo proteggerà se stesso e il gregge di Cristo dalla maledizione di Dio che grava su Francesco .

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino
 
 
+ Metodio, OSBMr
Vescovo segretario del Patriarcato Cattolico Bizantino
+ Timoteo, OSBMr
Vescovo segretario del Patriarcato Cattolico Bizantino
 
7 gennaio 2018

Le copie:

  • Al Vaticano e ai vescovati cattolici

 

 

Scaricare: A proposito della dichiarazione dei vescovi di Kazakistan