Italiano > Attuale > Article

Francesco si dimetterà o gli aiuterà una mano forte?

Data:   2018-09-04
Autore:   PCB

 

Francesco si dimetterà o gli aiuterà una mano forte?

 

L’arcivescovo Viganò ha chiesto a Francesco e ai prelati, che hanno coperto crimini di prelati omosessuali e pedofili, di abdicare. Le élite sovranazionali certamente non spingeranno Francesco a dimettersi, ma faranno invece di tutto per mantenerlo al potere.

 

Durante la sua visita in Irlanda, Francesco ha promosso apertamente l’omosessualità perfino tra i minorenni. Egli ha proibito ai genitori di educare i loro figli secondo i comandamenti di Dio e, così facendo, si è opposto alle leggi di Dio da eretico manifesto.

 

Qual è il dovere primario dell’autorità suprema nella Chiesa? Difendere la dottrina e la morale ortodossa!

 

Durante la sua visita in Irlanda, Francesco avrebbe dovuto incoraggiare i genitori a dare ai loro figli un’educazione cristiana, poiché questo è il loro dovere primario per rendere felici i loro figli sia sulla terra e sia nella vita eterna futura. La miglior dote di un bambino è la sua buona educazione. L’uomo è macchiato dal peccato originale, la vera fonte del male, e un individuo male educato e demoralizzato è un potenziale criminale. Ma Francesco rifiuta una sana educazione, anche se essa è necessaria. Gesù dice: “Rinuncia a te stesso …” (Mt. 16, 24-26). Francesco promuove esattamente l’opposto: non di insegnare ai bambini a negare ed evitare il male, ma piuttosto di “fare loro spazio”, per accettare pienamente la perversione programmata dagli attivisti gay.

 

Citazione dai mass media: “Il Papa ha parlato in difesa dei minori che hanno deciso di cambiare il proprio orientamento sessuale”.

Commento: Il paradosso è che Francesco non ha parlato in difesa dei minori contro gli attivisti gay. Al contrario, si è schierato contro i genitori che proteggono i loro figli dalla perversione sessuale. Come può un bambino esposto al terrore di un’intensa propaganda omosessuale prendere una decisione libera e responsabile?

 

Citazione dai mass media: “Secondo Francesco, i genitori non dovrebbero ignorare l’orientamento sessuale dei loro figli e dovrebbero cercare di capirli e fare spazio perché si esprimano”.

Commento: Se questo fosse affermato dal leader dei satanisti, lo capiremmo, ma non riusciamo a comprendere come questo possa essere una dichiarazione del capo della Chiesa. Fin dalla giovane età – fin dalla scuola materna – nelle menti dei bambini s’inculca l’idea che essi non sono né maschi, né femmine ma possono scegliere e cambiare il loro orientamento sessuale. Il deformare le menti dei bambini, con lo scopo di demoralizzarli, è un crimine. Di conseguenza, i bambini possono essere persino costretti a un trattamento ormonale e ad un’operazione di cambio di sesso! E in questa situazione, Francesco chiede ai genitori di cercare di comprendere i bambini manipolati e di fare loro spazio per sviluppare la perversione programmata, invece di aiutarli a confutare in tempo queste menzogne. Le dichiarazioni eretiche e gli atteggiamenti di Francescosono contrari ai Comandamenti di Dio e, inoltre, promuovono crimini contro l’umanità.

 

Francesco, “pentito”, si è scusato per le sofferenze causate dai crimini commessi da preti omosessuali, ma contemporaneamente, difende e promuove crimini ancor più grandi, il cui frutto è la sofferenza di massa di bambini indifesi. La promozione dell’omosessualismo comporta anche il furto di bambini da parte del sistema di giustizia minorile e la loro devastazione psicologica e morale. I bambini rapiti vengono abbandonati alla cosiddetta adozione preferenziale degli omosessuali e dei pedofili. Francesco è colpevole di complicità in questi crimini contro i bambini, poiché li sostiene non solo col suo continuo silenzio, ma anche con i suoi “pentimenti” e “scuse”, come quelle fatte in Irlanda, che non sono altro, però, che il culmine dell’ipocrisia e della manipolazione!

 

Invece di rimproverare i genitori, Francesco avrebbe dovuto condannare pubblicamente l’ONU che sta programmando e pianificando l’immoralità suicida nel sistema educativo su scala mondiale.

 

Francesco, invece, collabora e sostiene questo piano di terrore amorale che mira alla distruzione dell’umanità e che conduce alla condanna eterna.

 

Secondo la Sacra Scrittura e la bolla dogmatica (cfr. Gal 1, 8-9 e bolla Cum Ex Apostolatus Officio), Francesco è scomunicato dalla Chiesa; pertanto, l’appello dell’arcivescovo Viganò, per le dimissioni di Francesco, è del tutto appropriato.

 

L’avvertimento di Dio è estremamente attuale anche oggi: “Proprio come Sodoma e Gomorra e le città circostanti, che similmente si abbandonavano all’immoralità sessuale e perseguivano il desiderio innaturale, servono come esempio, subendo una punizione di fuoco eterno” (Gd. 7).

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

+ Metodio, OSBMr                                       + Timoteo, OSBMr
Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

3 settembre, 2018

 

Scaricare: Francesco si dimetterà o gli aiuterà una mano forte? (3/IX/2018)