Italiano > Attuale > Article

Francesco contro Viganò /Francesco usa persino la preghiera per uccidere la verità sui crimini nella Chiesa/

Data:   2018-10-05
Autore:   PCB

 

Francesco contro Viganò

Francesco usa persino la preghiera per uccidere la verità sui crimini nella Chiesa

 

L’arcivescovo Viganò ha esposto i crimini della lobby omosessuale nei luoghi più alti della Chiesa e chiede un vero pentimento. Francesco abusa del potere papale, copre i criminali e li sostiene. Il compito principale del Papa è proteggere la fede e la morale. Francesco, tuttavia, distrugge autorevolmente la fede e la morale. E questo è un crimine contro Dio e contro la Chiesa. Secondo Galati 1, 8-9, è incorso scomunica dalla Chiesa. Occupa il suo ufficio illegalmente. Lo stesso è confermato dalla bolla papale di Paolo IV “Cum Ex Apostolatus Officio”. La rassegnazione di Francesco è assolutamente necessaria; altrimenti il processo di restauro nella Chiesa non inizierà!

 

Il 29 settembre 2018, Francesco ha esortato i fedeli di tutto il mondo a unirsi alla preghiera nel mese di ottobre per l’unità della Chiesa contro il diavolo, che mira a dividere la comunità cristiana. Chi intende Francesco per il diavolo? Intende l’arcivescovo Viganò insieme a coloro che chiedono che i colpevoli siano puniti e che la Chiesa sia purificata, o intende se stesso e la lobby omosessuale nella Chiesa? La risposta è inequivocabile.

 

In che cosa consiste l’unità della Chiesa? In unità con crimini, eresie e amoralità? No! L’unità della Chiesa - il Corpo mistico di Cristo - è l’unità con il Capo, con Cristo. Questa unità presuppone un insegnamento ortodosso senza eresie e l’osservanza dei comandamenti di Cristo. Gesù disse: “Chi mi ama osserva i miei comandamenti” (Gv. 14, 15). L’osservanza dei comandamenti di Cristo è un programma di vita basato sul vero pentimento. Francesco pronuncia frasi pie di pentimento e preghiera, distorcendo il Vangelo, abolendo i comandamenti e le norme morali di Dio e approvando la perversione morale, anche baciando i piedi dei pervertiti...

 

Quindi chi divide la comunità cristiana? L’arcivescovo Viganò, che cerca la vera purificazione della Chiesa secondo il Vangelo e la dottrina apostolica, o Francesco e la lobby omosessuale nella Chiesa? Se l’unità viene mantenuta a costo di coprire i crimini morali e al costo di ribellarsi a Dio e ai Suoi comandamenti, allora tale unità è la via del diavolo! Bisogna abbandonarla radicalmente e chiedere aiuto a San Michele Arcangelo e alla Santa Madre di Dio contro questa astuzia malvagia che Francesco ha inventato per distruggere la Chiesa e ingannare i credenti. L’arcivescovo Viganò ha spezzato il pensiero ipocrita che copriva anche i più gravi fallimenti nella Chiesa, e così i crimini di Francesco vennero alla luce. Ora Francesco ha bisogno di una sola cosa: cambiare l’opinione pubblica nella Chiesa in modo che ricada nei vecchi schemi. Ecco perché ripete costantemente i mantra sul diavolo, con cui si riferisce indirettamente all’Arcivescovo Viganò. Dietro la testimonianza di Viganò c’è lo Spirito della verità. Per denigrazione grossolana e identificazione dello Spirito di Verità con il diavolo, Francesco commette un peccato contro lo Spirito Santo!

Francesco, che mette in ridicolo il rosario, lo lancia in aria e se lo appende all’orecchio come un orecchino, si presenta all’improvviso come un tradizionalista che esorta alla preghiera. Incoraggia persino i credenti a dire la preghiera di esorcismo a San Michele Arcangelo, che è stata eliminata dopo il Concilio. Con i suoi appelli alla preghiera abusa della mentalità dei cristiani per mascherare i crimini di cui è responsabile.

 

Citazione di Arcivescovo Viganò: “La decisione di rivelare quei fatti ... la presi ... in un crescendo di continue notizie di terribili eventi, con migliaia di vittime innocenti distrutte, di vocazioni e di giovani vite sacerdotali e religiose sconvolte ... quello che stavo per rivelare coinvolgeva lo stesso successore di Pietro, ... ciò nonostante scelsi di parlare per proteggere la Chiesa ... il papa ha saputo da me quanto perverso e diabolico fosse (cardinale) McCarrick nei suoi intenti e nel suo agire, e invece di prendere nei suoi confronti quei provvedimenti ... il papa fece di McCarrick uno dei suoi principali agenti di governo della Chiesa, per gli Stati Uniti...”.

Questo è un breve estratto della testimonianza di Arcivescovo Viganò. Come risponde Francesco? “Attenzione, gente, il diavolo! Sta dividendo la Chiesa! Pregate San Michele Arcangelo di proteggerci nella lotta contro Dio e suoi comandamenti in modo che la mafia omosessuale non sia espulsa dalla comunità cristiana e non ci sia nessuno che cominci con il vero pentimento!” Questa è la speciale “intenzione di preghiera del Santo Padre” per il mese di ottobre!

 

Dio ha permesso a Francesco di occupare la posizione più alta nella Chiesa per far sì che i cattolici ricevano uno shock, si sveglino, abbandonino la via larga dell’aggiornamento e prendano la via stretta del vero pentimento che conduce alla vita eterna (Mt. 7, 14) Tuttavia, se Francesco si dimette, non è una soluzione quando lo sostituirà un prelato come McCarrick, Schönborn o Marx...

 

La Madre di Dio ferisce la testa del diavolo e lei è la conquistatrice delle eresie. Possa Ella ottenere per la Chiesa la grazia della vera restaurazione a partire dalla rassegnazione di Francesco e dalla purificazione degli uffici ecclesiastici da prelati indegni! Perché? “Poiché tali uomini sono falsi apostoli, operai fraudolenti, che si camuffano da apostoli di Cristo. E non c’è da meravigliarsi, perché anche Satana si traveste da angelo di luce, ... anche i suoi servi si travestono da servitori della giustizia. La loro fine sarà ciò che le loro azioni meritano” (2 Cor. 11, 13-15).

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

+ Metodio, OSBMr                                + Timoteo, OSBMr
Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

2 ottobre 2018

 

Scaricare: Francesco contro Viganò /Francesco usa persino la preghiera per uccidere la verità sui crimini nella Chiesa/ (2.10.2018)