Italiano > Attuale > Article

Francesco ha decifrato i demoni dell’aggiornamento del Concilio Vaticano II

Data:   2018-10-16
Autore:   PCB

 

Francesco ha decifrato i demoni dell’aggiornamento del Concilio Vaticano II

 

Nella sua  omelia, il 12 ottobre 2018, Francesco ha decifrato l’aggiornamento, cioè lo spirito del mondo nella Chiesa, che entra in essa con demoni educati, più pericolosi di un’ossessione manifesta.

Citazione dell’omelia di Francesco: “La lotta fra il bene e il male - ha spiegato - a volte sembra troppo astratta: la vera lotta è la prima lotta fra Dio e il serpente antico, fra Gesù e il diavolo. E questa lotta si fa dentro di noi: ognuno di noi è in lotta, forse a nostra insaputa, ma siamo in lotta... L’essenza del demonio è distruggere. Eppure noi siamo come bambini, tante volte ci succhiamo il dito e crediamo: “No, ma non è così, sono invenzioni dei preti, no, non è vero” ... Noi siamo cristiani, cattolici, andiamo a messa, preghiamo: sembra tutto in ordine, sì, abbiamo i nostri difetti, i nostri peccatucci, ma sembra tutto in ordine. Così il diavolo fa “l’educato”: va, vede, cerca una bella cricca, bussa alla porta - “Permesso? Posso entrare?” - suona il campanello e questi demoni educati sono peggiori dei primi, perché tu non ti accorgi che li hai a casa. E questo è lo spirito mondano, lo spirito del mondo. ... Non fanno rumore, si fanno amici, ti persuadono - “No, va, non fa tanto, no, ma fino a qui sta bene” - e ti portano sulla strada delle mediocrità, ti fanno un “tiepido” sulla strada della mondanità. Lo spirito della mondanità è questo: quello che portano i demoni educati... il demonio sia a tavola con te e viva, abiti con te ed è tutto normale, ma lì, ti dà le insinuazioni e ti possiede con lo spirito della mondanità. ... Cosa succede nel mio cuore? Perché sono così mediocre? Perché sono così tiepido? Quanti “educati” abitano a casa senza pagare l’affitto?”.

 

 Francesco ha giustamente affermato che i demoni che causano la mondanità sono molto più pericolosi di quelli che umiliano un uomo con un grave peccato. Perché sono più pericolosi? Perché la mondanità mantiene una persona nello spirito del fariseismo, dell’autodeificazione e di non pentimento, cioè, sulla strada larga che conduce alla distruzione. Ha giustamente espresso che lo spirito del mondo non è solo un concetto astratto, ma sono i demoni concreti. Così Francesco ha smascherato l’aggiornamento del Concilio. Con questa diagnosi esperta ha mostrato che non c’è Spirito Santo dietro il Concilio Vaticano II, ma demoni ben educati dello spirito del mondo! I frutti possiamo vedere anche oggi. La rivelazione di Francesco è veramente rivoluzionaria! Fino ad oggi nessuno è stato in grado di decifrare lo spirito dell’aggiornamento conciliare così esattamente!

 

Nel periodo postconciliare durante il pontificato di Paolo VI questi demoni di aggiornamento si incarnarono pienamente nella Chiesa attraverso la teologia liberale e il sincretismo con il paganesimo. È sconvolgente che il 14 ottobre 2018 Francesco dopo una così geniale rivelazione dello spirito del Vaticano II abbia canonizzato Paolo VI! Ha quindi canonizzato i demoni dell’aggiornamento!

Dopo il Concilio, i cattolici stanno evitando vive formulazioni e profonde verità delle Scrittura, come: «Se qualcuno ama il mondo, l’amore del Padre non è in lui» (1 Gv. 2, 15).

 

Se qualcun altro avesse pronunciato un tale omelia come fece Francesco, i cristiani moderni lo avrebbero ridicolizzato. Lo avrebbero etichettato come un uomo intollerante senza amore, come un primitivo religioso e un fanatico che spaventa le persone con i miti sui demoni.

 

Tuttavia, in che situazione Francesco ha pronunciato questa omelia? In una situazione in cui sta affrontando gravi accuse di aver coperto i crimini omosessuali nei luoghi più alti della Chiesa e la sua richiesta abdicazione. Francesco non confuta le accuse, né abdica. Si è lanciato nel ruolo di un santo offrendo sermoni altamente spirituali. Dopo averli letti, un semplice cattolico ha l’impressione che le accuse contro Francesco siano diffamazione e errore grossolano. E questo è ciò che Francesco persegue. In questi giorni dirige anche segretamente il Sinodo dei Vescovi con lo scopo di legalizzare l’omosessualità e inculcare il decadimento morale dal suo documento Amoris Laetitia.

Sotto la maschera della santità si nasconde un distruttore professionale della Chiesa e dei comandamenti di Dio.

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino
 
+ Metodio, OSBMr                              + Timoteo, OSBMr
Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino
 
14 ottobre 2018

 

Scaricare: Francesco ha decifrato i demoni dell’aggiornamento del Concilio Vaticano II (14/X/2018)