Italiano > Attuale > Article

Metanoia – ortoprassi /L’Avvento 2018/

Data:   2018-12-11
Autore:   PCB

 

Metanoia – ortoprassi

(L’Avvento 2018)

 

In questi tempi di caos spirituale, bisogna avere una chiara comprensione dei mezzi che conducono alla vita spirituale, cioè all’ortoprassi.

 

1) Celebrazione della Domenica

Nella notte tra Sabato e Domenica, Cristo è risorto dalla morte. Anche domenica, verso le nove del mattileftno, lo Spirito Santo discese sugli Apostoli e nacque la Chiesa. La vita dei primi cristiani fu costruita su quattro pilastri spirituali (Atti 2, 42):

1. la preghiera,

2. la dottrina degli apostoli (l’interpretazione della Parola di Dio nello stesso Spirito in cui fu insegnata dagli Apostoli),

3. la comunità fraterna (koinonia),

4. la frazione del pane (l’Eucaristia).

 

Preghiere per la celebrazione della Domenica (tutti pregano a casa):

– Sabato sera – l’ora santa (20:00-21:00) – preghiera profetica su Ez. 37.

(vedi http://vkpatriarhat.org/en/?p=15557)

– L’ora santa è seguita dalla prima ora delle verità sulla risurrezione.

(vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=747)

– Domenica mattina dalle 5:00 alle 7:00 – sei verità sulla Risurrezione.

(vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=744, http://vkpatriarhat.org/it/?p=741)

– Più tardi Domenica mattina – le verità sullo Spirito Santo.

(vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=738)

– La Santa Messa.

– Nel pomeriggio – la comunità di uomini inizia con la preghiera «Emmaus»

(vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=862) o «Gesù appare ai cinquecento fratelli»

(vedi http://vkpatriarhat.org/en/?p=11579), e poi continua con la Parola di Dio e la condivisione reciproca.

– L’ora santa – di nuovo a casa – le verità della Risurrezione (Gesù appare agli Apostoli / Lc. 24, 36 ss. e Gv. 20, 19 ss. / vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=862)

 

2) L’ora santa (20:00-21:00) e l’angolo di preghiera

Il tempo per la preghiera tra le ore 20:00 e le ore 21:00 è fisso. È meglio che la famiglia preghi insieme; la preghiera cambia lo spirito – lo Spirito di Dio sostituisce lo spirito del mondo. La preghiera costruisce anche la relazione di tutti con Dio. Ciò implica il sacrificio di tempo, altrimenti questo tempo sarà perso, trascorso davanti alla televisione, in internet… Dio lo premia con una protezione speciale. Alle ore 21:00 i sacerdoti danno una benedizione a quattro direzioni della terra.

Cosa pregare? Puoi usare come fonte http://vkpatriarhat.org/en/?p=11475.

Dovrebbe esserci un posto nella casa per un angolo di preghiera con un’icona (immagine) di Cristo o della Beata Vergine con il Bambino Gesù (la tradizione della Chiesa orientale).

 

3) Sette fermate di preghiera durante il giorno (secondo Sal. 119, 164).

Oltre alla preghiera del mattino e della sera, possiamo anche pregare cinque brevi soste di preghiera durante il giorno basate su una vecchia tradizione della Chiesa: 9:00, 12:00, 15:00, 18:00, 21:00 (vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=2376).

 

4) La decima di tempo – 2,5 ore.

Un impegno quotidiano principalmente per sacerdoti e religiosi (il minimo di 2,5 ore). Altri credenti, in particolare vedove o zelanti cristiani, possono fare una promessa a Dio per un anno che decimeranno il loro tempo, e quindi potranno rinnovare la loro promessa.

La decima del tempo può includere l’ora santa, l’ora di battaglia di preghiera e le fermate di preghiera durante il giorno. Durante le tre settimane in cui non hai l’ora di battaglia di preghiera puoi pregare nel momento che ti si addice meglio, oppure puoi pregare ad intervalli durante il giorno (ad esempio, le decine del Rosario).

L’ora di battaglia di preghiera – il ritmo: questa preghiera si fà ogni quarta settimana. Ogni partecipante occupa un’ora del giorno (vedi http://vkpatriarhat.org/en/?p=11481). Ciò crea una rete di preghiera continua (Lc. 18, 1; 1 Tim. 5, 17). Dovrebbero esserci quattro gruppi di guardie di preghiera con 24 membri ciascuno.

 

5) La coinonia (comunità fraterne).

Gli uomini cristiani si incontrano durante la celebrazione della Domenica. La fratellanza inizia con la preghiera (vedi http://vkpatriarhat.org/it/?p=862). Dopo la preghiera, gli uomini condividono la loro esperienza della vita di fede della settimana passata, ad es., l’esperienza di come testimoniare di Gesù a un collega o un vicino di casa… Discutono di problemi di attualità, e ogni uomo impara a essere il capo della famiglia, responsabile di sua moglie e dei suoi figli. Questo porta gradualmente al ripristino dell’autorità nella società.

C’è una differenza tra la coinonia degli uomini che si incontrano nel pomeriggio di domenica e la coinonia dei sacerdoti che trascorrono il tempo in comunione da Domenica sera a Martedì pomeriggio. Questo tempo trascorso insieme è una sorta di separazione dal mondo, qualcosa come un deserto spirituale per loro. Lo dedicano alla preghiera, alla Parola di Dio e alla condivisione reciproca. Si può dire per esperienza che la coinonia dei sacerdoti richiede non solo un giorno alla settimana, ma un giorno e mezzo. Nessuno esce durante questo periodo da causa di un programma programmato (http://vkpatriarhat.org/en/?p=11421).

 

6) Il primo sabato del mese: la luna nuova, il giorno di penitenza.

Si tratta della nuova luna biblica (cfr. Sal. 81). È un ritmo mensile vitale per il rinnovamento spirituale (cfr. I primi Sabati di Fatima). In questo giorno, gli uomini hanno l’opportunità di dare più tempo alla preghiera in comunione, per dedicarsi maggiormente alla Parola di Dio e per condividere la loro esperienza spirituale. Hanno anche l’opportunità di ricevere il sacramento della penitenza.

 

7) Attività religiose.

a) Osservanza delle feste e solennità – tempo per il Signore – Natale, Pasqua, Pentecoste, Solennità di Cristo Re…

b) Devozioni: Devozione al Sacro Cuore di Gesù (i primi Venerdì), Devozione a Cristo Re (Martiri messicani, 1929), Devozione di Maggio alla Beata Vergine Maria, Rosario d’Ottobre, Rosario durante la Quaresima e l’Avvento, Novene, la Via crucis…

c) Pellegrinaggi (Czestochowa, Lourdes, Fatima, Terra Santa, santuari nazionali di pellegrinaggio…)

d) Raduni pubblici di fede accompagnati da processioni religiose (Corpus Christi). Oggi è necessario organizzare le «marce per Gesù» a sostegno della famiglia e dei bambini contro l’invasione dell’immoralità (anti-gay pride); il programma include canzoni e discorsi con testimonianze (3-4 volte l’anno – Lunedì di Pasqua, 26 dicembre (secondo giorno di feste natalizie), 5 luglio e 28 settembre (nella Repubblica ceca).

 

8) La pratica del digiuno.

L’Avvento e la Quaresima sono le stagioni penitenziali in cui la gente di solito prega il Rosario la sera e osserva un rigido digiuno specialmente durante la Quaresima.

Durante l’anno, i credenti cattolici praticano prevalentemente il digiuno solo il venerdì. I credenti ortodossi hanno intrapreso una pratica più rigorosa del digiuno. Anche i cattolici zelanti mantengono il digiuno di Mercoledì e anche durante l’Avvento e la Quaresima digiunano anche il Lunedì. Come? Mangiano solo la sera. Alcuni addirittura non cenano il Venerdì.

Il Venerdì e il Giovedì sera dovrebbero essere dedicati alle preghiere che riflettono sulla passione del Signore (Via Crucis, Ultime Sette Parole di Gesù – vedi http://vkpatriarhat.org/it/?cat=47).

 

9) Separazione dallo spirito del mondo (anti-aggiornamento).

Lo spirito di aggiornamento attraverso il Concilio Vaticano II ha dominato la gerarchia della Chiesa e penetrò tutti i seminari, i conventi (monasteri) e le parrocchie.

L’eroica opposizione allo spirito del mondo richiede sostegno nella comunione dei cristiani convertiti.

Lo spirito del mondo si riflette anche nella vestizione inappropriata delle donne cristiane.

È necessario dissociarsi dalla musica decadente e dalle varie forme di immoralità. Bisogna avere un atteggiamento chiaro nei confronti della televisione e usare internet in modo disciplinato, solo se è necessario.

Un cristiano non dovrebbe vergognarsi di indossare una croce o una medaglia, né della decorazione della casa cristiana.

I credenti cattolici dedicano poco tempo alla lettura della Scrittura. L’ignoranza della Scrittura è ignoranza di Cristo (San Girolamo). Ma attenzione alle interpretazioni eretiche e agli interpreti della Scrittura! Oggi è difficile ottenere la letteratura ortodossa, comprese le vite dei santi e dei martiri.

 

10) Il ritiro (esercizi spirituali).

C’è opportunità per un ritiro della preghiera interiore durante le vacanze estive (cfr. Lev. 23, 33 ss) o in inverno tra Natale e il Capodanno. È uno sforzo quotidiano di cinque ore per dimorare nella presenza di Dio e nella Parola di Dio. Dopo ogni periodo di un’ora i partecipanti condividono una testimonianza sulla loro esperienza durante la preghiera. La persona responsabile del ritiro dirige le testimonianze. Un esempio di concentrazione di un’ora è un modello della contemplazione delle sette parole dalla croce (vedi http://vkpatriarhat.org/it/?cat=47) o la contemplazione delle tre verità fondamentali (contrizione perfetta, unione con Cristo crocifisso, testamento dalla croce – vedi http://vkpatriarhat.org/en/?p=11486). (I mezzi per la preghiera: la Bibbia e un blocco note).

 

11) La rivista di apologia della fede

Questa rivista ha come scopo la difesa della dottrina ortodossa e dello Spirito (vedi Is. 62, 6-7). Essa ha tre sezioni:

– questioni di attualità

– consiglio spirituale

– parola di vita (esegesi per la preghiera si ferma durante 14 giorni)

 

12) Battesimo di pentimento.

Molti sono stati battezzati, anche confermati, ma senza conversione e la via del pentimento sono membri morti della Chiesa (cfr. Lc. 13, 3). Sebbene Gesù fosse senza peccato, fu battezzato con il battesimo di pentimento, e lo Spirito Santo discese su di Lui (Mt. 3). Ci ha dato l’esempio.

 

La conversione e il pentimento sono le basi dell’ortocrasia.

 

 

+ Elia

Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino
 

+ Metodio, OSBMr                                       + Timoteo, OSBMr

Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

8 dicembre 2018

 

Scaricare: Metanoia – ortoprassi /L’Avvento 2018/ (8.12.2018)