Italiano > Attuale > Article

Aggiornamento e Francesco

Data:   2019-01-18
Autore:   PCB

 

Aggiornamento e Francesco

 

Le eresie che Francesco proclama e incorpora non sono solo la sua fabbricazione, ma sono profondamente radicate nello spirito dell’aggiornamento. L’aggiornamento è stato il programma principale del Concilio Vaticano II. Gesù parla di un albero e dei suoi frutti (cfr. Mt. 7, 17 ss). Sull’esempio di Francesco possiamo vedere frutti perniciosi, ma l’albero avvelenato è il Concilio Vaticano II. Attraverso l’aggiornamento, la Chiesa ha adottato lo spirito del mondo ed ha espulso lo Spirito Santo. Lo spirito di menzogna ha scambiato lo Spirito di verità! Il Concilio ha introdotto il cosiddetto rispetto per i culti pagani e, di conseguenza, la venerazione dei loro demoni. Ha così legalizzato il peccato contro il primo comandamento del Decalogo. È il crimine che grida al cielo! Il Concilio ha lanciato un processo di decadenza interna della Chiesa attraverso il disprezzo dell’unico vero e santissimo Dio!

 

Quali frutti porta Francesco? In Amoris Laetitia, egli nega l’esistenza di principi morali universalmente validi, stabiliti da Dio, e ridicolizza e deride sia con le parole che con i gesti l’avvertimento di Dio estremamente urgente contro l’omosessualità. Dio ha punito Sodoma e Gomorra per questo crimine immorale come monito per le generazioni future (cfr. 2 Pt. 2, 6; Gd. 7).

Sebbene il Concilio non approvasse l’omosessualità, preparò però il terreno con eresie e sincretismo perché lo spirito di omosessualità venisse a pervadere sia il mondo che la Chiesa. Questo è il crimine del Concilio Vaticano II.

 

La radice dell’omosessualità è teologicamente spiegata nella Lettera ai Romani (1, 25-26). In breve: eresie + neopaganesimo = omosessualità.

Eresie: il Concilio Vaticano II tace sulle eresie del neomodernismo e, di fatto, le ha approvate. Le eresie presto penetrarono in tutte le facoltà teologiche ed hanno gradualmente «scambiato la verità di Dio con la menzogna» (Rom. 1, 25a).

Neopaganismo: il documento Nostra Aetate (1965) + Assisi (1986...) hanno aperto la porta della Chiesa al paganesimo che «adora e serve creature piuttosto che il Creatore» (Rom. 1, 25b).

 

Il frutto è la diffusione di massa dell’omosessualità: «Per questo, Dio li ha consegnati a concupiscenze vergognose. ... Gli uomini hanno commesso atti abominevoli con altri uomini...» (Rom. 1, 26).

 

Conclusione: affinché avvenga il rinnovamento della Chiesa, è necessario chiamare le cose con i loro nomi propri:

1) Francesco deve essere chiamato apostata ed eretico, e quindi un papa invalido,

2) Il Concilio Vaticano II deve essere chiamato eretico, e quindi invalido!

 

+ Elia

Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

+ Metodio, OSBMr                                     + Timoteo, OSBMr

Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

13 gennaio 2019

 

Scaricare: Aggiornamento e Francesco (13/1/2019)