Italiano > Attuale > Article

Ortoprassi contro “Amazzonia” - II parte (+video)

Data:   2019-08-10
Autore:   PCB

 

Ortoprassi contro “Amazzonia” - II parte

 

È ormai pubblicamente noto che il documento Instrumentum laboris del Sinodo sull’Amazzonia è una liquidazione intenzionale del cristianesimo. Esso è chiamato dalle autorità nei media come eresia, apostasia e stoltezza! È giunto il momento per ogni sacerdote e vescovo di smettere menzionare il nome dell’eretico nella Santa Messa e di fare tutto il possibile per la sua rimozione dall’ufficio del Papa che egli occupa illegittimamente. L’arcivescovo Carlo Maria Viganò fece appello per le dimissioni di Bergoglio già un anno fa.

L’ultima volta abbiamo parlato di comunità fraterna. La gioventù non sarà salvata per gli appelli di Bergoglio a “fare il caos”, ma possono essere salvati solo da Cristo. Oltre a un ambiente familiare sicuro, i bambini che divengono grandi hanno bisogno della comunità cristiana. In questa età adolescenziale di transizione sono più colpiti dall’autorità di un ragazzo o una ragazza di due o tre anni più grandi di loro nella comunità cristiana che sanno infiammarli e motivarli. Lo stesso leader della comunità cristiana deve avere lo spirito del vero pentimento e lo spirito della preghiera.

 

Sette pensieri motivazionali per i leader delle comunità:

 

1) Un autentico ideale

Come leader della comunità cristiana, infiammi i giovani per un vero ideale e per lo scopo della vita. Lo scopo della nostra vita non è quello di mangiare e bere, ottenere il meglio dalla vita e poi morire come animali. Lo scopo della nostra vita è ottenere la vita eterna. E la vita eterna è solo in Gesù Cristo! In Lui abbiamo già in questa vita la vera felicità e la vita eterna dopo la morte. L’abnegazione non è il fine ma il mezzo necessario per raggiungere il fine, cioè la nostra felicità eterna. Noi rinunciamo a quelle cose che sono dannose per noi e ci stanno allontanando dal nostro obiettivo. L’abnegazione fa parte di una lotta coraggiosa e del vero eroismo. La lotta con se stessi è la più difficile e per questo la vittoria è la più gloriosa.

 

2) Amore puro

Spiega ai giovani quale sia il vero amore connesso al sacrificio altruistico. Autentico amore non ha nulla a che fare con impurità morale, egoismo o edonismo. La pura giovinezza è la migliore preparazione per un matrimonio felice, tanto più per la vita sacerdotale o religiosa. La pura giovinezza è un eroismo straordinario, o addirittura un martirio incruento.

 

3) La condanna della manipolazione di massa

In verità ridicolizzi e condanni il male e le menzogne che in massa manipolano e rendono schiava la gioventù.

Condanna le droghe che trasformano l’uomo in un incapace relitto e un parassita.

Mostri la frode del gioco d’azzardo che priva l’uomo d’ogni proprietà e lo rende schiavo.

Spieghi ai giovani che la radice demoniaca della musica rock è il voodoo satanico. La musica decadente è collegata alla trance, al cinismo, alla droga, alla perversione morale, all’invocazione dei demoni e al lavaggio del cervello. È la schiavitù moderna. Dite al mondo intero: Noi vogliamo essere liberi, non schiavi! Cristo ci dà la libertà e non la decadente musica satanica.

Chiami perversioni sessuali con i loro nomi propri e mostri i loro frutti velenosi: AIDS mortale, alcolismo, tossicodipendenza, possessione dagli spiriti impuri (demoni) ed eutanasia suicida. Metta in guardia i giovani dalla tragica fine di una vita dissoluta!

 

4) Uso di Internet

Entusiasmi i giovani all’eroismo straordinario nell’autocontrollo e nella disciplina a proposito di Internet e di reti sociali. Molte persone ne sono diventate schiave.

Sviluppi nei giovani un principio sano come usare Internet, cioè solo quanto è necessario e utile. Internet è un’arma pericolosa che porta alla propria autodistruzione. Se i giovani non sono stati avvertiti, si aprono alla pornografia, alle istruzioni che conducono al satanismo, all’occultismo, alle varie forme e pratiche di divinazioni, magia e spiritismo dietro le quali si trova lo spirito delle menzogne e della morte. Inoltre, Internet fornisce istruzioni per il suicidio e molti giovani e bambini hanno già pagato con la propria vita.

 

5) Dannosità del neopaganesimo

Ridicolizzi la promozione del paganesimo e delle sette. Non si tratta di vera spiritualità, ma di demoniaca. Noi serviamo il vero Dio e non il diavolo, e non dobbiamo temere di nulla nemmeno della morte! Al contrario, siamo pronti a dare la nostra vita come martiri per Cristo e per la salvezza delle anime.

 

6) Cristo è la nostra via

La via della sequela di Cristo è il più grande onore della nostra vita! Mostri ai giovani che essa apre una prospettiva sempre nuova e nuova della conoscenza di Cristo. La corona della gloria eterna ci aspetta se rimaniamo vincitori nella lotta!

 

7) Autentica missione

La missione o la salvazione delle anime dalle reti del diavolo fa parte della lotta spirituale. Questo è un vero salvataggio. Salvare una o più persone dalla morte è un eroismo. Ma salvarli dalla morte eterna è un eroismo straordinario! E anche per questo, dopo una lotta di vita, si ottiene una straordinaria ricompensa.

 

Domanda: Dove possiamo trarre la forza nella lotta spirituale per la salvezza?

Risposta: La forza per la lotta spirituale attingiamo da Gesù, vale a dire dalla preghiera interiore, osservando i Suoi comandamenti, leggendo la Sacra Scrittura e la vita dei santi, dall’incoraggiamento nella comunità. Gesù stesso è in noi, ci dà la forza e ci protegge. Non ci abbandonerà mai, né nella vita né nella morte.

 

Domanda: Siamo deboli; anche se decidiamo di combattere, cadiamo ancora e ancora. Cosa fare?

Risposta: Vorrei sottolineare l’importanza dell’immediato pentimento, anche dopo essere caduti in un peccato veniale. Il pentimento rinnova la forza, dona la luce e ci preserva dai peccati gravi. Non distogliere lo sguardo dall’obiettivo, perché stai combattendo per la cosa più importante su questa terra, e questa è la salvezza della tua anima! Allo stesso tempo, stai combattendo per la salvezza di molte altre anime. Questa è la vera missione di salvataggio ed eroismo supremo.

 

Domanda: Come formare gli altri leader per la comunità giovanile?

Risposta: Ogni leader di una comunità cristiana dovrebbe scegliere diversi ragazzi o ragazze più giovani che hanno una naturale predisposizione per il ruolo dell’autorità e aiutarli a formare gradualmente una comunità di ragazzi o ragazze più giovani.

 

Interna purificazione nella comunità

 

Domanda: Che cosa è direttamente collegato con una preghiera vivace in comunità?

Risposta: Quando le persone vogliono vivere in comunità una vita intensa di preghiera, non contano, che avviene una profonda purificazione nelle relazioni reciproche.

 

Domanda: Come mettere in pratica le parole di Gesù sulla pagliuzza e la trave nell’occhio?

Risposta: Uno ha la tendenza a guardare le cose solo in senso orizzontale e ignora Dio. è convinto di non avere nessuna trave. Solo quando si trova in una situazione concreta, quando vuole purificare altrui, improvvisamente è rivelata l’essenza. Gesù oggi dice anche a te: “Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene… ”. La condizione, però, è il vero pentimento e la preghiera sincera. Lo Spirito Santo ti darà la luce e saprai che la trave è la tua forte ignoranza di Dio nella tua vita quotidiana. Solo quando rimuovi la trave della tua ignoranza di Dio per mezzo di penitenza, puoi rimuovere anche la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello.

 

Domanda: Che cosa dice Gesù riguardo alla riconciliazione reciproca?

Risposta: Gesù dice: “Se tuo fratello ha qualche cosa contro di te, va prima e riconciliati con tuo fratello”.

Tuo fratello è ovviamente colpevole e, inoltre, c’è tensione dalla sua parte. Tuttavia, Gesù dice: “Va prima!”.Pertanto, la prima cosa, devi chiedere la luce in preghiera per capire come iniziare da te stesso. L’obiettivo è la riconciliazione e l’unità in Cristo con fratello in modo che possiate insieme continuare nell’opera di Dio e abbiate unità nella preghiera. Se fai questo primo passo, lo spirito che ha dominato tuo fratello se ne andrà. Allo stesso modo riceverai la luce e la grazia per una purificazione più profonda della tua anima.

 

Conclusione: È scritto sui primi cristiani: “Erano assidui nella comunità fraterna, nella frazione del pane, nelle preghiere e nell’insegnamento degli apostoli.”.  Non erano assidui nella dottrina eretica come l’attuale Vaticano insieme allo pseudo Papa. Il primo Papa, san Pietro, fu crocefisso in Vaticano per amore di Cristo e del Vangelo. Bergoglio ha crocefisso sia Cristo sia il papato.

 

+ Elia

Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino
 

+ Metodio, OSBMr                             + Timoteo, OSBMr

Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

22 luglio 2019

 

Scaricare: Ortoprassi contro “Amazzonia” – II parte (22/VII/2019)