Italiano > Attuale > Article

Anatema a causa del Sinodo dell’Amazzonia sui 26 cardinali, 134 vescovi e 99 sacerdoti (+video)

Data:   2019-10-04
Autore:   PCB

 

Anatema a causa del Sinodo dell’Amazzonia sui 26 cardinali, 134 vescovi e 99 sacerdoti

 

Il sinonimo del termine anatema è scomunica, maledizione, esclusione dal Corpo di Cristo – la Chiesa. Questa punizione più severa è stabilita da Dio stesso. Essa esprime la realtà spirituale che si applica agli eretici che hanno abbandonato il Vangelo di Cristo e lo Spirito di Cristo (Rm 8,9; Gal 1, 8-9). Al posto del quale hanno accolto lo spirito dell’eresia e predicano anti vangelo.

Si sono così esclusi dal Corpo mistico di Cristo e stanno camminando verso la perdizione, anche se ricoprono i più alti uffici nella Chiesa.

Promuovendo anti vangelo strappano le anime dal gregge di Cristo e le conducono alla distruzione. Lo fanno in modo molto astuto. Usano la terminologia teologica per influenzare molti sacerdoti e vescovi. Se l’eretico è un vescovo, un cardinale o un Papa, allora diffusione dell’eresia è enorme. L’apostolo mette in guardia contro di loro: “Sono operai fraudolenti, che si mascherano da apostoli”, e aggiunge: “Ciò non fa meraviglia, perché anche satana si maschera da angelo di luce. Non è perciò gran cosa se anche i suoi ministri si mascherano da ministri di giustizia…” (2 Cor 11,13). Il Signore Gesù mette in guardia contro di loro, “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

 

Cristiani indifesi chiedono: Qual è la protezione contro questi lupi nella pelle di pecore?

Dio ha stabilito la protezione dagli eretici, e questa è l’anatema. L’apostolo lo esprime dicendo: “Anche se noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia maledetto - anatema! L'abbiamo già detto e ora lo ripeto: Se qualcuno vi predica un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia maledetto - anatema!” (Gal 1,8-9).

 

L’essenza dell’ufficio papale è proteggere la purezza della fede e della morale dalle eresie. Attualmente il papato è occupato illegalmente da un uomo che abusa della cattedra di Pietro per distruggere la fede e la morale. Chi dovrebbe pubblicare un anatema su questo Giuda pubblicamente noto? A questo scopo Dio ha stabilito autorità profetica. Oggi, in questa straordinaria situazione, questo ufficio tiene il Patriarcato Cattolico Bizantino.

 

Il Concilio Vaticano II abusò della riforma liturgica per creare il caos e nel frattempo ha fatto rispettare silenziosamente le eresie di neomodernismo e sincretismo. Il loro frutto è anche pseudo Papa con il suo Sinodo dell’Amazzonia. Bergoglio e il suo collegio eretico seguono il Metodo del Concilio Vaticano II. Oggi, il Sinodo deve evocare il caos abolendo il celibato, in modo che la satanizzazione della Chiesa e la sua transizione verso l’antichiesa New Age possano essere applicate silenziosamente.

 

Molti cattolici, e purtroppo sacerdoti e vescovi, dimenticano l’essenza del cristianesimo. Questa non consiste nell’attività sociale o alcuni dialoghi dubbiosi. Si tratta della lotta per la salvezza delle anime immortali. La nostra salvezza è nella metanoia e nella fede nel Signor Gesù Cristo che è morto per noi sulla croce. Lui, dopo la Sua risurrezione, mandò gli apostoli a predicare il pentimento per la remissione dei peccati. “Nel suo nome sarà predicato il pentimento per la remissione dei peccati a tutte le nazioni” (Lc. 24, 47). Tutti gli apostoli e i missionari obbedirono a questo comando e morirono come martiri per la salvezza delle anime.

 

Dopo il Concilio, tuttavia, si preferisce l’antimissione del cosiddetto dialogo. Essa collega il cristianesimo apostatico con il paganesimo e conduce alla condanna eterna.

 

L’anti vangelo del neomodernismo non solo non proclama la via della salvezza ai pagani, ma porta anche i cristiani sulla strada della distruzione! Questo è un grande crimine! Questo anti vangelo è diametralmente diverso dal vangelo di Cristo. Il Signor Gesù non ha inviato l’apostolo delle genti ai Gentili perché si arricchisca con la loro cosiddetta spiritualità, ma gli ha detto: Ti mando ai Gentili “ad aprire loro gli occhi, perché passino dalle tenebre alla luce e dal potere di satana a Dio e ottengano la remissione dei peccati per mezzo della fede in Me” (At 26,18). Bergoglio e il Sinodo dell’Amazzonia non vogliono che i pagani passino dalle tenebre alla luce e dal potere di satana a Dio. Il Sinodo vuole che i cattolici passino da Dio a satana e dalla luce alle tenebre.

 

Questo è il più grande tradimento di Cristo nella storia della Chiesa! A causa di questo tradimento – predicazione di un altro vangelo – Bergoglio e tutti i partecipanti al sinodo di brigantaggio si sono esclusi dal Corpo mistico di Cristo – la Chiesa. Il Patriarcato Cattolico Bizantino proclama con la presente l’anatema – esclusione dalla Chiesa e la maledizione – che i partecipanti del Sinodo dell’Amazzonia hanno provocato su loro stessi:

 

Nell’autorità profetica e apostolica, nel nome di Dio Uno e Trino, Padre, Figlio e Spirito Santo, proclamo l’anatema – esclusione dal Corpo mistico di Cristo – la Chiesa, sui 26 cardinali, 134 vescovi e 99 sacerdoti che partecipano al Sinodo apostatico dell’Amazzonia.

 

I cardinali:

Card. Lorenzo Baldisseri

Card. Baltazar Enrique Porras Cardozo

Card. Pedro Ricardo Barreto Jimeno

Card. João Braz de Aviz

Card.  Cláudio Hummes

Card. Giuseppe Versaldi

Card. Pietro Parolin

Card. Luis Francisco Ladaria Ferrer

Card. Robert Sarah

Card. Marc Ouellet

Card. Fernando Filoni

Card. Beniamino Stella

Card. Kevin Joseph Farrell

Card. Peter Kodwo Appiah Turkson

Card. Mauro Piacenza

Card. Kurt Koch

Card. Christoph Schönborn

Card. Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga

Card. Seán Patrick O’Malley

Card. Angelo Bagnasco

Card. Oswald Gracias

Card. Reinhard Marx

Card. John Ribat

Card. Giuseppe Bertello

Card. Carlos Aguiar Retes

Card. Michael Czerny

I vescovi:

Mons. David Martínez de Aguirre Guinea

Mons. Wellington Tadeu de Queiroz Vieira

Mons. Jorge Herbas Balderrama,

Mons. Gabriel Malzaire

Mons. Francis Alleyne

Mons. Karel Martinus Choennie

Mons. Emmanuel Lafont

Mons. Ricardo Ernesto Centellas Guzmán

Mons. Oscar Omar Aparicio Céspedes

Mons. Waldo Rubén Barrionuevo Ramírez

Mons. Eugenio Coter

Mons. Stanisław Dowlaszewicz Bilman

Mons. Julio María Elías Montoya

Mons. Robert Herman Flock Bever

Mons. Juan Gómez,

Mons. Sergio Alfredo Gualberti Calandrina

Mons. René Leigue Cesari

Mons. Juan Vargas Aruquipa

Mons. Walmor Oliveira de Azevedo

Mons. José Albuquerque de Araújo

Mons. Benedito Araújo

Mons. Bernardo Johannes Bahlmann

Mons. Sebastião Bandeira Coêlho

Mons. Fernando Barbosa dos Santos

Mons. Vilsom Basso,

Mons. Pedro Brito Guimarães

Mons. Derek John Christopher Byrne

Mons. Rubival Cabral Britto

Mons. Edmilson Tadeu Canavarros dos Santos

Mons. Evaldo Carvalho dos Santos

Mons. José María Chaves dos Reis

Mons. Vital Chitolina

Mons. Adriano Ciocca Vasino

Mons. Jesús María Cizaurre Berdonces

Mons. Pedro José Conti

Mons. Vital Corbellini

Mons. José Belisário da Silva

Mons. Mário Antônio da Silva

Mons. José Altevir da Silva

Mons. Antônio de Assis Ribeiro

Mons. Philip Dickmans

Mons. Jacy Diniz Rocha

Mons. Giuliano Frigeni

Mons. Flavio Giovenale

Mons. Juventino Kestering

Mons. Canísio Klaus

Mons. Jan Kot

Mons. Romualdo Matias Kujawski

Mons. Sebastião Lima Duarte

Mons. Francisco Lima Soares

Mons. José Ionilton Lisboa de Oliveira

Mons. Protógenes José Luft

Mons. Armando Martín Gutiérrez

Mons. Teodoro Mendes Tavares

Mons. Meinrad Franz Josef Merkel

Mons. João Muniz Alves

Mons. Roque Paloschi

Mons. Zenildo Luiz Pereira da Silva

Mons. Giovane Pereira de Melo

Mons. Joaquín Pertíñez Fernández

Mons. Marian Marek Piątek

Mons. Elio Rama

Mons. Irineu Roman

Mons. Santiago Sánchez Sebastián

Mons. Wilmar Santin

Mons. José Valdeci Santos Mendes

Mons. Evaristo Pascoal Spengler

Mons. Edson Tasquetto Damian

Mons. Alberto Taveira Corrêa

Mons. Neri José Tondello

Mons. Carlo Verzeletti

Mons. Dominique Marie Jean Denis You

Mons. Adolfo Zon Pereira

Mons. Óscar Urbina Ortega

Mons. Edgar Aristizábal Quintero

Mons. Nelson Jair Cardona Ramírez

Mons. Joselito Carreño Quiñónez

Mons. Raúl Alfonso Carrillo Martínez

Mons. Francisco Antonio Ceballos Escobar

Mons. José Figueroa Gómez

Mons. Medardo de Jesús Henao del Río

Mons. Luis Albeiro Maldonado Monsalve

Mons. Omar de Jesús Mejía Giraldo

Mons. Francisco Javier Múnera Correa

Mons. Joaquín Humberto Pinzón Güiza

Mons. Héctor Javier Pizarro Acevedo

Mons. José de Jesús Quintero Díaz

Mons. Eugenio Arellano Fernández

Mons. Rafael Cob García

Mons. Walter Jeová Heras Segarra

Mons. José Adalberto Jiménez Mendoza

Mons. Celmo Lazzari

Mons. Néstor Vidal Montesdeoca Becerra

Mons. Adelio Pasqualotto

Mons. Héctor Miguel Cabrejos Vidarte

Mons. Emiliano Antonio Cisneros Martínez

Mons. Rafael Alfonso Escudero López-Brea

Mons. Neri Menor Vargas

Mons. Miguel Olaortúa Laspra

Mons. Juan Bautista Tomás Oliver Climent

Mons. Augusto Martín Quijano Rodríguez

Mons. José Javier Travieso Martín

Mons. Gilberto Alfredo Vizcarra Mori

Mons. Anton Žerdín

Mons. José Luis Azuaje Ayala

Mons. Felipe González González

Mons. Pablo Modesto González Pérez

Mons. Ulises Antonio Gutiérrez Reyes

Mons. Jonny Eduardo Reyes Sequera

Mons. Ernesto José Romero Rivas

Mons. Helizandro Emiro Terán Bermúdez

Mons. Salvatore Fisichella

Mons. Fridolin Ambongo Besungu

Mons. Jean-Claude Hollerich

Mons. Marcel Madila Basanguka

Mons. Filippo Santoro

Mons. Vincenzo Paglia

Mons. Marcello Semeraro

Mons. Lionel Gendron

Mons. Ambrogio Spreafico

Mons. Robert Walter McElroy

Mons. Ángel José Macín

Mons. Domenico Pompili

Mons. Jesús Esteban Sádaba Pérez

Mons. Carlos Bürgler

Mons. Gaetano Galbusera

Mons. Marcelo Sánchez Sorondo

Mons. Marco Mellino

Mons. José Ángel Divassón Cilveti

Mons. Edmundo Ponciano Valenzuela Mellid

Mons. Óscar Vicente Ojea Quintana

Mons. Paul Richard Gallagher

Mons. Erwin Kräutler

Mons. Fabio Fabene

I sacerdoti:

P. Sebastián Robledo

P. Giacomo Costa

Mons. José Celestino dos Santos

P. Odirley Maia

P. José María Bolívar Monroy

P. Antonino Spadaro

P. Mauricio García Durán

P. Martín Lasarte Topolanski

P. Rossano Sala

P. Claudio Siquihua Pérez

P. Saul Ruiz Alvarez

P. Dario Bossi

P. Valmir Ramos

P. Roberto Carrasco

P. Celestino Ceretta

P. José Amarildo Luciano da Silva

P. Alfredo Ferro Medina

P. Sidney Dornelas

P. Rosario Cimino

P. Raimundo Aristides da Silva

P. Jesús María Aristín Seco

P. Miguel Angel González Antolín

P. Roberto Jaramillo

P. Gilberto Orsolin

P. José Boeing

P. Adelson Araújo dos Santos

P. Giovanni Bottasso

P. Agenor Brighenti

P. Giuseppe Buffon

P. Víctor Codina

P. Bernardo Estrada

P. Carlos María Galli

P. Paolo Garuti

P. José María Hernández Martinez

P. Peter Hughes

P. Mauricio Jardim

P. Eleazar López Hernández

P. Roberto Malvezzi

P. Fernando Héctor Roca Alcázar

P. Manuel Jesús Romero Blanco

P. Justino Sarmento Rezende

P. Paulo Suess

P. Humberto Miguel Yáñez

P. Augusto Zampini

P. Carlos Azcona

P. Guilhermo Antonio Cardona Grisales

P. Corrado Dalmonego

P. Zenildo Lima da Silva

P. Luis Ferney López Jiménez

P. Joao Gutemberg Mariano Coelho Sampaio

P. Rigobert Minani

P. Giovanni Mometti

P. Raimundo Vanthuy Neto

Mons. P. Etienne Brocard

Mons. P. Daniel Emilio Estivill

P. Ambrogio Ivan Samus

P. Raffaele Lanzilli

P. Pasquale Bua

P. Justo Ariel Beramendi Orellana

P. Pablo Mora

P. Manuel Jesús Arroba Conde

P. Giuseppe Bonfrate

P. Maurizio Gronchi

Mons. Michele Giulio Masciarelli

P. Matthew Baldwin

Mons. Zvonimir Seršić

P. Leandro dos Santos Pereira

P. Micael Carlos Andrejzwski

P. Robert Lundy Antonio

P. Samuel Alexis Arias Meza

P. Emmanuel Enrico Ayo

P. Alexandre Boratti Favretto

P. Erik Burckel

P. Antonio Cavero Sanchís

P. Alfredo José Colfer Cornejo

P. Elizeu Conceição

P. Horacio Day

P. Antonio Donadio

P. Jose Raymundo dos Santos

P. Márcio Fernando França

P. Sebastião Junior Ferreira Braga

P. Jorge Orlando Gauna

P. Juan Diego Giraldo

P. Antonio González

P. Pedro Ezequiel González Caraballo

P. Carlos Fernando Hernández-Sanchez

P. José Luis Iñiguez

P. Luis Emilio Jiménez Chanci

P. Miroslaw Juchno

P. Thomas Kallikat

P. Sérgio Pinho Leal

P. Dario Ruà

P. Bernardo Siller Adame

P. Ernesto Simroth Cuevas

P. Carlos Marcelo Singh Mesconi

P. Luiz Albertus Sleutjes

P. Carlos Enrique Zarate Real

P. Miguel Heinz

Mons. Raimundo Possidonio Carrera da Mata

 

Sotto l’anatema multiplo si trova il principale iniziatore del Sinodo apostatico, l’eretico, l’apostata e pseudo Papa Francesco Bergoglio. Nessuno è vincolato dall’obbedienza a lui.

 

Tutti sopra nominati sono esclusi dal Corpo mistico di Cristo – la Chiesa. Se non si pentiranno, saranno eternamente condannati come traditori di Cristo e giudi.

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino
 
+ Metodio, OSBMr                             + Timoteo, OSBMr
Vescovi segretari

 

29 settembre 2019

 

Scaricare: Anatema a causa del Sinodo dell’Amazzonia sui 26 cardinali, 134 vescovi e 99 sacerdoti (29/IX/2019)