Italiano > Attuale > Article

La scomunica, anatema, maledizione (+ video)

Data:   2012-04-05
Autore:   PCB

 
Al Cardinale William Joseph Levada 
Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede 

 

La scomunica, anatema, maledizione

Lettera aperta

 

Signor Cardinale Levada!

 

Il 22 febbraio 2012 Lei ha emanato il documento della scomunica di quattro vescovi della Chiesa Ortodossa Greco-Cattolica Ucraina i quali fanno parte del Patriarcato Cattolico Bizantino. Questi vescovi lottano contro le eresie contemporanee che negano la divinità di Cristo, la Sua morte redentrice per i nostri peccati, la Sua risurrezione reale e storica, l’ispirazione divina della Sacra Scrittura. Col Suo consenso e con l’assenso del Suo predecessore le eresie insegnano in tutte le facoltà teologiche, distruggono la fede salvifica e così conducono le anime alla dannazione eterna!

 

 

Parola di Dio in modo chiaro e senza compromessi punisce gli eretici con seguenti parole: “Se qualcuno vi predica un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anàtema” (Gal. 1, 8-9). La Parola di Dio e le leggi divine sono immutabili. La Congregazione per la Dottrina della Fede predica un vangelo diverso, protegge le eresie, copre la pedofilia clericale, promuove il sincretismo con lo spirito di Assisi – lo spirito dell’anticristo. A causa di quelle eresie questa Congregazione, Lei in quanto Prefetto e tutti suoi funzionari siete incorsi in anàtema di Dio cioè la maledizione.

 

     Perciò il Suo documento non è valido perché Lei è sotto l’anàtema di Dio! La riguardano, Signor Cardinale, le parole di Papa Paolo IV dalla bolla: qualsivoglia loro parola (cioè di prelati eretici), azione, opera di amministrazione o ad esse conseguenti, non possano conferire nessuna fermezza di diritto (Bolla “Cum Ex Apostolatus Officio”).

 

La citazione dalla Sua dichiarazione di cosiddetta scomunica per il “... danneggio morale e spirituale... della Chiesa greco-cattolica ucraina, ma anche di questa Sede Apostolica e l’intera Chiesa Cattolica”.

La risposta: Noi difendiamo l’ortodossia della dottrina cattolica dalle eresie della gerarchia della “Chiesa greco-cattolica ucraina” e dalle eresie predicate nell’intera Chiesa Cattolica. Noi non portiamo i danni alla Chiesa. È Lei che provoca i danni a tutta la Chiesa Cattolica perché copre le eresie e la pedofilia. Lei, Signor Cardinale, è stato citato in Tribunale internazionale dell’Aia dalle vittime di pedofilia per i crimini contro l’umanità.

 

La citazione: “Questa Congregazione... dichiara di non riconoscere la validità delle loro ordinazioni episcopali”.

La risposta: Le nostre ordinazioni episcopali sono valide e legittime ed hanno la successione apostolica e cattolica. In questo non vi è alcun dubbio! Questa Congregazione riconosce la validità e la liceità delle ordinazioni dei vescovi ortodossi, o no?

 

La citazione: “La denominazione “cattolica”... è da considerarsi illegittima ed abusiva ex can. 19 CCEO”.

La risposta: La denominazione “cattolico” hanno circa venti Chiese che non sono sotto la giurisdizione del Vaticano. In nessun modo ciò può essere considerato illegittimo. Esempio: Chiesa Veterocattolica (fondata nel 1871), Chiesa Carismatica Cattolica del Canada (1968), Chiesa Сattolica Evangelica (1976), Chiesa Сattolica Americana negli Stati Uniti (1999),... Riferirsi al can. 19 CCEO in questo caso è il nonsenso.

 

La citazione: “I fedeli... sono invitati a pregare per i membri dello stesso gruppo affinché possano ravvedersi...”.

La risposta: I fedeli dovrebbero pregare per i membri del gruppo apostatico della Congregazione per la Dottrina della Fede affinchè possano pentirsi di apostasia e dei peccati contro lo Spirito Santo!

 

La conclusione: Il 1 maggio 2011 il Papa Benedetto XVI ha beatificato lo spirito di Assisi – lo spirito dell’anticristo – ed ha provocato la maledizione su se stesso e su tutta la Chiesa Cattolica. Il 1 maggio 2011 il Patriarcato Cattolico Bizantino si è separato da attualmente apostatico Vaticano che ha tradito Cristo e la dottrina cattolica ed apostolica. Il Patriarcato Cattolico Bizantino lotta non solo contro le eresie, ma anche contro le loro conseguenze. Si tratta del gender-transessualismo e dell’omosessualità che distruggono tutti i valori morali e cristiani. Inoltre, lotta contro il sistema della giustizia minorile che sottrae i bambini da qualsiasi famiglia senza processo e senza alcuna colpa reale. I bambini vendono nella schiavitù sessuale agli omosessuali o pedofili e alcuni per il trapianto degli organi. Si tratta qui dei crimini contro l’umanità, contro i bambini! Il Vaticano ipocritamente tace questi crimini. Pertanto, il Vaticano è corresponsabile di tutto ciò, come pure è responsabile del silenzio e del nascondimento dei crimini di pedofilia. Secondo Galati 1, 8-9 sul Vaticano grava l’anàtema cioè la maledizione di Dio.

 

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

 

+ Timoteo OSBMr
Vescovo-segretario

 

+ Metodio, OSBMr
Vescovo-segretario

 

Leopoli (Ucraina), 2 aprile 2012

 

Le copie:

- agli uffici episcopali cattolici

- ai Patriarchi e Vescovi ortodossi

- ad altri rappresentanti delle Chiese cristiane

- ai Senatori e Governatori degli Stati Uniti

- ai Presidenti degli Stati membri dell’Unione Europea e del Parlamento Europeo

- ai Presidenti di Russia, Ucraina e Bielorussia

- ai mass media


Allegati
La scomunica, anatema, maledizione (2.4.2012) Download La scomunica, anatema, maledizione (2.4.2012) .DOC 40.5 kB